Alessandro
I retroscena e segreti dell’esibizione di Beyoncé ai BET Awards 2016
28 Giugno 2016
in News

Domenica 26 giugno Beyoncé si esibita a sorpresa aprendo i BET Awards a Los Angeles con una potente esibizione sulle note di “Freedom”.

Beyoncé ha pagato per la produzione dell’esibizione di “Freedom” e organizzato un volo privato per tutto lo staff e ballerine per arrivare in tempo nel Regno Unito (vista l’imminente leg europea del tour). Tutti i membri del suo team le avevano detto di evitare l’esibizione ai BET, altrimenti avrebbe causato un danno a lei e al tour, ma Beyoncé ha portato avanti la sua decisione di esibirsi in quanto necessario. Queen Bey ha dormito circa 3 ore in più o meno 3 giorni per arrangiare l’esibizione, essere presente al compleanno della sorella Solange, riprovare l’esibizione, esibirsi e volare nel Regno Unito con a disposizione una sola notte di prove prima dell’inizio del tour europeo.

 

CmBGbzcWAAARnNk

Quando Tina ha ritirato il BET Award per ‘Video dell’anno: Formation’ aveva ringraziato tutti spiegando che Beyoncé era partita immediatamente dopo la performance per dirigersi a Londra per il concerto di lunedì; dopo esser stata criticata sul web per essersi confusa perché il concerto è di martedì e non di lunedì e a Sunderland e non a Londra, mamma Tina con un post su Instagram ha chiarito la situazione e ha svelato i retroscena e le poche ore di sonno della figlia negli ultimi giorni:

 

“Prima di tutto ho sbagliato giorno e città [sul concerto di mia figlia]. Ho chiesto perché Beyoncé è dovuta partire così presto [subito dopo l’esibizione] e un membro del suo staff mi ha risposto che “doveva rientrare in tempo per il concerto” e che doveva essere lì (nel Regno Unito) 2 giorni prima. Ho pensato che il concerto fosse a Londra e di lunedì e invece era di martedì ma sempre nel Regno Unito anche se in un’altra città. Voglio evidenziare che ci sono 9 ore di differenza e che ci vogliono 11-12 ore di volo (Los Angeles-UK) e quindi equivale a 20 ore per arrivare lì! Che senso avrebbe mentire pubblicamente quando tutti possono vedere il giorno della data del concerto? Chiunque abbia buon senso potrebbe verificarlo! Sono ferita e delusa perché so quanto lavoro e sacrifici e soldi (di tasca sua) ci sono voluti per lei per fare l’esibizione e sostenere i BET Awards e dare ai fan che non hanno assistito ai suoi concerti, un pezzo del suo show. Anche se questo comporta che ha un solo giorno di prove [per il tour]. Era molto importante per lei. Nonostante tutti le avessero detto che ciò avrebbe comportato un danno per il tour con un solo giorno di prove, quando lei e le ballerine sono ferme da tempo: poi sarai esausta perché arrivi negli USA di giovedì, provi per i BET, voli nel New Mexico per stare con tua sorella per il suo compleanno il venerdì, ritorni a Los Angeles di domenica e inizi le prove alle 7 del mattino. Chi altro dormirebbe solo 3 ore in tutto questo tempo? Ha prenotato un enorme aereo privato per condurre tutti i ballerini, lo staff, coreografi, manager del tour e pagato di tasca sua. Chi lo avrebbe fatto? Capite che non sto facendo tutto questo per nessuno se non per me stessa. Non devo alcuna spiegazione a nessuno, ma sono stufa della gente che parla per me raccontando la mia storia. Allora ho deciso di dire la mia! Grazie per l’attenzione.”

 

 

La presidente di BET, Debra Lee, ha svelato a Billboard i retroscena dell’esibizione di Queen Bey ai BET Awards:

“Ci siamo accordate diverse settimane fa. Avevamo quattro tonnellate di acqua che dovevamo portare sul palco e poi ripulire dopo la sua esibizione. Eravamo preoccupati dell’elettricità e che altre cose potessero non funzionare. Ma volevamo che la performance fosse come la voleva lei. Non veniva ai BET Awards da qualche anno. Dopo aver ascoltato la sua nuova musica, ho pensato che fosse importante averla qui. Deve esibirsi in Inghilterra, per cui è stato grande da parte sua accettare di restare perché le tempistiche non erano il massimo. Ho visto le prove la sera prima dello show e in quel momento ho saputo che anche Kendrick Lamar era parte dell’esibizione. Nei suoi concerti fa la coreografia nell’acqua con le ballerine. Ma Beyoncé ha pensato che fosse importante avere uomini e donne di colore che si unissero. Voleva che fosse un’esibizione mai fatta prima da parte sua. Voleva che fosse epica e lo è stata. Abbiamo minacciato le persone affinché mantenessero il segreto. Beyoncé vuole fare a modo suo. La rispetto per questo. Non voleva che le persone sapessero che si sarebbe esibita. Per questo motivo erano in pochissimi a saperlo. Ero molto nervosa perché pensavo ‘Se esce fuori qualcosa, potrebbe saltare tutto.’ Tutte le prove erano private. Dovevi avere un permesso speciale per entrare. Beyoncé provava tardi, di notte e per diverse ore. Lei e i ballerini si bagnavano, guardavano il filmato dell’esibizione e poi si ribagnavano. La sera che sono andata io, tutti i ballerini erano sul palco in accappatoio in attesa che si esibisse nuovamente. In un momento hanno iniziato a riscaldare l’acqua in modo tale che Beyoncé e i ballerini si sentissero a loro agio.”

 

Beyoncé è indiscutibilmente uno degli artisti con più passione e etica lavorativa.

Potete rivedere l’esibizione ai BET Awards di “Freedom” con Kendrick Lamar QUI

 

Il Formation World Tour riparte dall’Europa martedì 28 giugno da Sunderland ed è in arrivo allo Stadio San Siro di Milano il prossimo 18 luglio.

 

 

 

Tags: bet, bet awards 2016, beyonce