Alessandro
[AUDIO] LEMONADE, il nuovo Visual Album di Beyoncé
24 Aprile 2016
in News, NUOVO ALBUM

Beyoncé continua a rivoluzionare l’industria musicale: non ha bisogno di rilasci tradizionali e di formule convenzionali per rilasciare la sua musica, ma segue soltanto le sue regole e il suo primo obiettivo è quello di superare se stessa.

 

Dopo la premiere mondiale su HBO (sabato 23 aprile) del visual “Lemonade”, il progetto visivo che accompagna il nuovo progetto musicale, Beyoncé ha ufficialmente pubblicato il suo nuovo album: “Lemonade”, il sesto studio album da solista.

 

L’album è disponibile in esclusiva in streaming solo su TIDAL.

EDIT: Lunedì 25 aprile il disco è stato pubblicato negli store di musica digitale: iTunes & Amazon. La pubblicazione del disco in versione fisica è prevista per venerdì 6 maggio.

 

L’album contiene 12 brani e include 4 collaborazioni: Jack White, The Weeknd, James Blake & Kendrick Lamar.

Tra i sample troviamo Led Zeppelin (“Don’t Hurt Yourself”), Yeah Yeah Yeahs (“Hold Up”), Father John Misty (“Hold Up”) e gli Animal Collective (“6 Inch”). Tra i co-producer invece troviamo Just Blaze, Diplo, Mike Will Made It e Ezra Koenig dei Vampire Weekend.

http://beyonce-contour.com/

LEMONADE è un progetto concettuale sul viaggio di auto-conoscenza e guarigione che ogni donna intraprende: include 12 brani e un mini film.

 

“Ho avuto i miei alti e bassi, ma trovo sempre la forza interiore per riprendermi. Mi sono stati dati dei limoni, ma io ho fatto una limonata.” Diceva Hattie, la nonna di Jay Z che ha ispirato Beyoncé per il suo nuovo Visual Album “LEMONADE”.

 

Nel mini film Beyoncé riflette su alcuni temi e racconta in 11 capitoli storie di Intuizione, Negazione, Rabbia, Indifferenza, Vacuità, Responsabilità, Trasformazione, Perdono, Rinascita, Speranza, Riscatto.

 

I TESTI E LE TRADUZIONI DEI BRANI DISPONIBILI A QUESTO LINK

 

Pray You Catch Me” parla di dolore e sospetto nei confronti di un uomo e di intimità emotiva che guida l’intero album. (‘Prego di beccarti quando bisbigli. Prego che tu mi becchi quando ascolto.’)

Hold Up” è un’ode nei confronti dell’amato. Lo ama in tutto e per tutto, ma ha intenzione di testare la sua fedeltà, a qualsiasi costo. (‘Meglio essere gelosa o pazza? Non capisci che non c’è altro uomo al di sopra di te? Che modo bizzarro di trattare la ragazza che ti ama.’)

Don’t Hurt Yourself” è un chiaro riferimento a un uomo che ha tradito la propria donna e la donna che si ribella nei confronti del partner. (‘Chi cazzo pensi che io sia? Non ti sei sposato con una troia qualsiasi. Se ti azzardi ancora, perderai tua moglie. E tieniti i tuoi soldi, io ho i miei.’)

Sorry” è un brano ribelle ma che contiene dolore: specifica che non ha alcuna intenzione di perdonare gli errori commessi dal partner e di accettare nessuna scusa. (‘Guardo l’orologio, sarebbe dovuto essere a casa. Oggi mi pento di quella sera in cui ho messo su quell’anello. Tira sempre fuori quelle scuse del cazzo. Non mi dispiace, negro, no. Non penso più a te.’)

6 Inch” (15 centimetri di tacchi) è un simbolo di ricchezza, potere e successo, quello che ha ottenuto Beyoncé. Una donna potente che balla sui suoi tacchi da 15 centimetri e quando si presenta, annienta tutti. (‘Lavora per i soldi. Si merita ogni dollaro. Tacchi da 15c., è entrata nel club come nessun altro.’)

Daddy Lessons” si riferisce all’infanzia di Beyoncé in Texas e presenta il rapporto e gli insegnamenti del padre e il tema delle similitudini tra padri e mariti: se una donna perdona il padre, può anche perdonare il marito? (‘Papà mi ha fatto combattere, ma non aveva sempre ragione. Mi ha detto prenditi cura della mamma, bada a tua sorella. Mio papà mi aveva messo in guardia sugli uomini come te. Mi diceva piccolina ti sta prendendo in giro.‘)

Love Drought” parla delle difficoltà della vita di coppia in una dimensione paradisiaca. (‘So che ci stai provando e stai provando ad esserci e a interessarti. Tutto l’amore che ho dato se ne va inavvertito. Solo noi potremmo interrompere questa mancanza di amore.’)

Sandcastles”, come le onde rimuovono i “=castelli di sabbia”, la realtà ha testato il matrimonio e le promesse che sono state fatte e purtroppo non mantenute. Beyoncé ferita ma ancora speranzosa. Cosa ne sarà del domani? (‘Abbiamo costruito castelli che sono spariti. Non tutte le promesse funzionano così. Il tuo cuore è spezzato perché me ne sono andata. Mostrami le tue cicatrici e non me ne andrò.’)

Forward” è il momento di comprendere e di agire per la coppia. (‘È il momento di ascoltare, di combattere. Torna a dormire nel tuo posto preferito accanto a me.’)

Freedom” è un inno ai diritti degli afroamericani. Beyoncé presenta le somiglianze tra l’orrenda storia di schiavitù inflitta agli afroamericani e lo stato attuale di razzismo nella società di oggi urlando ‘Libertà!’. Kendrick è un attivista e difensore della comunità dei neri. (‘Libertà dove sei? Rompo le catene da sola. Non permetterò alla mia libertà di marcire all’inferno. Continuerò a correre perché un vincitore non si arrende a se stesso.’)

All Night” parla dell’amore che ha affrontato il dolore più profondo e la delusione ma è comunque riuscito ad andare avanti. (‘Il nostro amore era più forte del tuo orgoglio. Dicono che il vero amore è la più grande arma per vincere la guerra causata dal dolore. Ma tutti i diamanti hanno imperfezioni. Ma il mio amore è troppo puro per guardarlo mentre si sgretola.’)

Formation” è un inno che rende omaggio ai neri e al movimento Black Lives Matter. Inoltre, Beyoncé mette a tacere le maldicenze e orgogliosa delle sue origini invita le donne a mettersi in formazione contro i razzisti bianchi. (’Donne, mettiamoci in formazione. Mostrami che sei coordinata. Comanda stronza o sarai eliminata. Sai di essere una stronza quando causi tutta questa conversazione. Sii sempre educata, I tuoi soldi sono la miglior vendetta.’)

 

 

Beyoncé ha co-diretto e prodotto il film, oltre ad aver prodotto e scritto l’intero album.

 

1. PRAY YOU CATCH ME
WRITTEN BY KEVIN GARRETT, BEYONCÉ, JAMES BLAKE / PRODUCED BY KEVIN GARRETT AND BEYONCÉ
2. HOLD UP
WRITTEN BY THOMAS WESLEY PENTZ, EZRA KOENIG, BEYONCÉ, EMILE HAYNIE, JOSHUA TILLMAN, UZOECHI EMENIKE, SEAN RHODEN P/K/A MELO-X, DOC POMUS, MORT SCHUMAN, DEANDRE WAY, ANTONIO RANDOLPH, KELVIN MCCONNELL, BRIAN CHASE, KAREN ORZOLEK AND NICK ZINNER / PRODUCED BY DIPLO, BEYONCÉ AND EZRA KOENIG
3. DON’T HURT YOURSELF (FEAT. JACK WHITE)
WRITTEN BY JACK WHITE, BEYONCÉ, DIANA “WYNTER” GORDON, JAMES PAGE, ROBERT PLANT, JOHN PAUL JONES, JOHN BONHAM / PRODUCED BY JACK WHITE AND BEYONCÉ
4. SORRY
WRITTEN BY DIANA “WYNTER” GORDON, SEAN RHODEN P/K/A MELO-X, BEYONCÉ / PRODUCED BY MELO-X, BEYONCÉ AND WYNTER GORDON
5. 6 INCH (FEAT. THE WEEKND)
WRITTEN BY ABEL “THE WEEKND” TESFAYE, BEYONCÉ, DANNY SCHOFIELD, BEN DIEHL, TERIUS “THE-DREAM” NASH, AHMAD “BELLY” BALSHE, BOOTS, DAVE PORTNER, NOAH LENNOX, BRIAN WEITZ, BURT BACHARACH, HAL DAVID / PRODUCED BY DANNYBOYSTYLES, BEN BILLIONS, BEYONCÉ AND BOOTS
6. DADDY LESSONS
WRITTEN BY DIANA “WYNTER” GORDON, BEYONCÉ, KEVIN COSSUM, ALEX DELICATA / PRODUCED BY BEYONCÉ
7. LOVE DROUGHT
WRITTEN BY MIKE DEAN, INGRID BURLEY, BEYONCÉ / PRODUCED BY MIKE DEAN #MWA FOR DEAN’S LIST PRODUCTIONS AND BEYONCÉ
8. SANDCASTLES
WRITTEN BY VINCENT BERRY II, BEYONCÉ, MALIK YUSEF, MIDIAN MATHERS / PRODUCED BY BEYONCÉ AND VINCENT BERRY II
9. FORWARD (FEAT. JAMES BLAKE)
WRITTEN BY JAMES BLAKE AND BEYONCÉ / PRODUCED BY JAMES BLAKE AND BEYONCÉ
10. FREEDOM (FEAT. KENDRICK LAMAR)
WRITTEN BY JONATHAN COFFER, BEYONCÉ, CARLA WILLIAMS, DEAN MCINTOSH, KENDRICK DUCKWORTH, FRANK TIRADO, ALAN LOMAX, JOHN LOMAX SR. / PRODUCED BY JONNY COFFER,BEYONCÉ AND JUST BLAZE
11. ALL NIGHT
WRITTEN BY THOMAS WESLEY PENTZ, BEYONCÉ, TIMOTHY AND THERON THOMAS, ILSEY JUBER, AKIL KING, JARAMYE DANIELS, ANDRE BENJAMIN, PATRICK BROWN, ANTWAN PATTON / PRODUCED BY DIPLO AND BEYONCÉ
12. FORMATION
WRITTEN BY MICHAEL L. WILLIAMS II, KHALIF BROWN, ASHETON HOGAN, BEYONCÉ / PRODUCED BY MIKE WILL MADE-IT AND BEYONCÉ

 

A breve Beyoncé porterà i brani del nuovo album in tutto il mondo: il Formation World Tour partirà da Miami il 27 aprile e farà tappa allo Stadio San Siro di Milano il prossimo 18 luglio. Scopri di più cliccando qui.

Tags: lemonade, b6