16 giugno 2017
Obama annuncia Jay Z nella Songwriters Hall Of Fame (traduzione)

“Ciao a tutti,
mi sarebbe piaciuto essere con tutti voi questa sera per celebrare i nuovi inclusi nella Songwriter Hall Of Fame:
Kenneth Babyface Edmonds
Barry Gordy
Jimmy Jam e Terry Lewis
Robert Lamm e James Pankow
Max Martin
E un mio carissimo amico e il primo votato per la Hall Of Fame, Jay Z.
Io e Mr. Carter ci capiamo bene. Nessuna delle persone che abbiamo incontrato quando eravamo giovani avrebbe mai creduto che saremmo diventati quello che siamo. Noi due sappiamo bene come ci si sente a non avere un padre presente, a non possedere molto, a conoscere persone che non hanno saputo fermarsi quando era il momento di farlo così come abbiamo fatto noi. Allora abbiamo provato a lasciare aperte le porte delle nostre opportunità per permettere a chi viene dopo di noi di riuscire facilmente ad ottenere altrettanto successo.
Io e Jay diventiamo completamente scemi per le nostre figlie, anche se penso che mi batterà quando questi gemelli nasceranno… e, diciamocelo, abbiamo due mogli che sono decisamente più popolari di noi.
Come tutti voi, io sono un suo fan. Ascolto Jay da quando ero un giovane e incazzato Senatore di Stato, ho preso spunto dai suoi versi per concludere il mio discorso a Selma. Ho twittato un riferimento a “My First Song” mentre perfezionavo il mio ultimo discorso annuale, mi sono dovuto togliere un sassolino dalla scarpa durante una campagna. E penso di essere ancora l’unico presidente che ha ascoltato i suoi brani all’interno dello Studio Ovale, che potrà non essere più così in futuro ma penso che attualmente sia ancora così.
Infatti, Jay, tu mi hai ispirato, mi hai ispirato a rimanere dinamico e attivo anche dopo il mio congedo.
Voglio finire ricordando una cosa che Jay una volta ha detto e che mi ha colpito, ed è “In vita mia non ho mai pensato che devo essere in un certo modo per stare vicino ad un certo tipo di persone. Ho sempre voluto essere me stesso e non ho intenzione di smettere. Le persone devono metterselo bene in testa”. E con questo, sono fiero di presentare questo riconoscimento (Songwriter Hall Of Fame ndr) ad un vero Americano e il primo artista Hip-Hop ad essere incluso nella Songwriter Hall Of Fame, il signor Shawn Carter”.